Milan, abbondanza in difesa: chi al fianco di Romagnoli?

Milan, abbondanza in difesa: chi al fianco di Romagnoli?

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il Milan e la difesa: un binomio che negli ultimi anni non ha fatto le fortune rossonere, ma soprattutto gerarchie che ancora non sono chiare nella testa di Giampaolo. I centrali sono infatti quattro e c’è spazio solo per due. Chi è sicuro del posto è capitan Romagnoli, sempre più al centro del progetto rossonero e della difesa di Giampaolo. Su chi invece il tecnico ha dei dubbi è il partner del capitano. Da Musacchio a Caldara, passando per il neo arrivato Duarte. Questi tre si contendono il posto di centrale difensivo e, alla lunga, non sono da escludere ballottaggi e alternanze. Al momento chi parte in pole è Musacchio, difensore di esperienza al quale si è affidato anche Gattuso durante la sua avventura sulla panchina rossonera. L’argentino, che non entusiasma la piazza ma è un difensore affidabile, ha convinto entrambi gli allenatori, con Giampaolo che lo sta schierando spesso da titolare. Discorso diverso per Leo Duarte. Il brasiliano è arrivato quest’estate dal Flamengo e si è allenato poco con i nuovi compagni. Ha ancora da assemblare meccanismi e movimenti per far parte di una difesa italiana, ma non è così del tutto indietro. Mattia Caldara invece, il titolare designato della scorsa stagione, ha dovuto fare i conti con due infortuni gravi che lo hanno tenuto fermo per quasi un anno. Ancora oggi il difensore è alle prese con il recupero che è previsto per Novembre. Al momento dei tre è quello che parte più indietro, anche per una propensione alla difesa a tre che ha contraddistinto i suoi anni all’Atalanta. Quando tornerà aumenteranno i dubbi di Giampaolo ma la sensazione è che, anche per questo ruolo, il tecnico dovrà ben presto chiarire tutte le perplessità.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy