Sala: "Siamo disponibili a vendere San Siro"

Sala: “Siamo disponibili a vendere San Siro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Sala (SpazioMilan)

“A questo punto ci sono due ipotesi sul tavolo: uno stadio nuovo a San Siro o uno stadio a Sesto San Giovanni. Io ne aggiungerei una terza, noi siamo disponibili a cedere San Siro, qualora si volesse considerare anche l’ipotesi di San Siro“. Così questa mattina il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla questione stadio.  

Ovviamente – ha aggiunto il primo cittadino – il Comune da San Siro non vuole farci soldi: siamo disponibilissimi a una valutazione di un ente terzo, che dice quanto vale. Non abbiamo assolutamente né bisogno né interesse a speculare su San Siro“. E ancora: “Le squadre decideranno, nel loro legittimo interesse, quello che conviene loro fare, però anche nell’ordine di offrire loro tutte le opportunità, colgo l’occasione per ribadire che abbiamo anche disponibilità a cedere San Siro“. Una stima del valore dello stadio “mi pare che fosse intorno ai 70 milioni – ha continuato – le società potranno legittimamente scegliere: se preferiscono per le loro ragioni costruire uno stadio nuovo, se ne ragionerà”.

Sull’ipotesi di uno stadio a Sesto San Giovanni: “Non sarebbe per noi ovviamente gradita, però qui stiamo parlando di società private che nel loro legittimo interesse potrebbero fare anche una cosa del genere – ha concluso Sala -. Qui dobbiamo compendiare l’interesse pubblico e della città con delle legittime aspirazioni di società private ad avere uno stadio che per loro vuol dire più ricavi. La cosa importante è che si arrivi presto a una decisione, perché questo dibattito rischia di trascinarsi per molto tempo, però noi offriamo la massima collaborazione su ogni possibilità“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy