Massimo Roj (architetto Manica): “Gli anelli intrecciati nascono dal cuore, i tifosi saranno parte di questo progetto”

Massimo Roj, architetto di Manica-Sportium, ha parlato del progetto relativo al nuovo San Siro ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “Gli anelli intrecciati nascono dal cuore. Il nostro è un progetto che nasce dalla conoscenza della nostra città, dal territorio. È un progetto ideato per i tifosi. Per questo motivo, nei due anelli che simboleggiano l’unione dei club, abbiamo deciso di mettere i volti di 16mila persone. In questo modo, i tifosi di Inter e Milan diventano parte di questo progetto. La facciata del nuovo stadio avrà una sua vita anche quando non si giocano le partite, perché i pannelli con i volti della gente si muoveranno grazie al vento per creare una cosa unica nel mondo. In ogni caso, per noi è importante tutta la riqualificazione dell’area di San Siro. Il nostro obiettivo è creare qualcosa di utile per chi abita nella zona dello stadio, con il verde e il grande parco pensile elemento distintivo”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy