Cutrone sul suo addio al Milan: “Mi hanno messo nelle condizioni di andarmene. Non avevo alternative”

Intervistato dal Daily Mail, Patrick Cutrone, ex attaccante del Milan (ora al Wolverhampton in Inghilterra), ha parlato così del suo addio al club che lo aveva cresciuto sin da piccolo: “Ad un certo punto mi hanno messo in una posizione in cui dovevo andarmene per forza. Non avevo altra scelta”. Il calciatore aggiunge ancora: “Non so spiegare bene cosa sia successo, ma dopo aver parlato con il club ho preso questa decisione. Sapevo che i Wolves mi cercavano e ho subito accettato. Nella vita bisogna fare delle scelte e io ho dovuto decidere, nonostante avessi ottimi rapporti con i miei vecchi compagni. Un po’ di nostalgia c’è sicuramente visto che ero molto amato anche dai tifosi. Questa è la mia prima esperienza lontano da casa. Ho lasciato il luogo dove sono cresciuto. Sono lontano dai miei genitori, dai miei amici, da mio fratello, dai miei nonni e dalla mia fidanzata. Non è il massimo ma si va avanti”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy