Il c.t della Svezia: "Se Ibrahimovic vuole tornare in Nazionale mi può sempre chiamare"

Il c.t della Svezia: “Se Ibrahimovic vuole tornare in Nazionale mi può sempre chiamare”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per Zlatan Ibrahimovic potrebbero riaprirsi – dopo quelle del Milan – anche le porte della Nazionale svedese, a cui aveva dato l’addio nel 2016. Lo riferisce direttamente il c.t. svedese Janne Andersson in un’intervista al sito Fotbollskanalen riportata dalla Gazzetta dello Sport: “Se Zlatan vuole tornare mi può sempre chiamare. Ho sempre detto che quando un giocatore decide di lasciare la nazionale devo rispettare la decisione. Ma se cambia idea mi può sempre chiamare, e questo vale anche per Zlatan“.

Quando, con Andersson in panchina, la Svezia si era qualificata al Mondiale 2018, Zlatan aveva fatto capire di pensare a un ritorno ma il c.t. non si era mostrato molto interessato. In un’intervista dello scorso ottobre Ibra aveva accusato, senza nessuna prova, Andersson di essere razzista. Il c.t. è rimasto male ma dice di averlo perdonato: “Sono bravo a lasciarmi le cose alle spalle. Guardo avanti. Ero triste e deluso per le sue parole, ma ora mi è passato e se Zlatan vuole chiamarmi è il benvenuto“. Ibra dunque ci sarà ad Euro 2020?

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy