GdS - Gigio, Romagnoli, Theo e Rebic: il Milan vuole tenere i suoi gioielli

GdS – Gigio, Romagnoli, Theo e Rebic: il Milan vuole tenere i suoi gioielli

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il prossimo salary cap sarà tra 1,5 e 2 milioni di euro. In teoria. In pratica, potrebbero esserci delle eccezioni. Quattro Almeno. Il Milan infatti, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, vuole ripartire dai suoi gioielli e per farlo, dovrà concedersi qualche strappo alla regola. Donnarumma, Romagnoli, Hernandez e Rebic sono fondamentali per la rinascita del diavolo.

Rebic è arrivato al Milan in prestito dall’Eintracht Francoforte

DONNARUMMA. Il contratto è in scadenza tra 15 mesi e adesso, a trattare con Mino Raiola, non ci sarà la coppia Maldini – Boban. L’ingaggio del giocatore è di 6 milioni all’anno e le offerte per il portiere rossonero non mancano. Donnarumma è tifoso milanista e lasciarebbe a malincuore Milano. L’idea di essere competitivo in una big europea potrebbe convincerlo.

ROMAGNOLI. Il contratto del capitano scade nel 2022 ma anche in questo caso l’ingaggio di 3,5 milioni supera il limite pensato dalla società. Ritoccarlo verso l’altro sarebbe un’altra importante eccezione.

THEO HERNANDEZ. Per lui parlano i numeri. Gli stessi che raccontano l’interesse di tante big europee e la difficoltà di trattenerlo in estate. Servirà alzare un muro.

REBIC. Non si parla di rinnovo. Anzi. Il croato è arrivato in prestito dall’Eintracht Francoforte. Servirà una buona strategia per portarlo a titolo definitivo in rossonero. Rebic sembra fondamentale per questo Milan e potrebbe esserlo anche in quello del futuro.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy