Daniel Maldini: "Sto bene, non ho più sintomi del virus"

Daniel Maldini: “Sto bene, non ho più sintomi del virus”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il giovane rossonero, Daniel Maldini, ha parlato di sé nella Q&A organizzata dal Milan su Instagram:

Come ti senti ad aver avuto un nonno e un padre con una storia calcistica così importante?Sicuramente una grande responsabilità, ma ci sono abituato fin da quando ero piccolo a questo tipo di pressione”.

Cosa hai pensato quando stavi per debuttare in Serie A con il Milan? “Nella mia testa ero abbastanza tranquillo e molto concentrato sulla partita”.

Cosa significa per te rappresentare la dinastia Maldini?Un orgoglio, un onore”.

Cosa ti ha detto mister Federico Giunti quando hai esordito?Era molto contento, mi ha fatto i complimenti e mi ha chiesto quali fossero state le mie emozioni”.

Quale partita ti piace rivedere di più?Italia-Spagna degli Europei del 2016”.

Come stai? Cosa hai provato in questi giorni?Sto bene, non ho più sintomi del virus e proseguo con i miei allenamenti”.

Com’è stato esordire a San Siro?Un’emozione unica, probabilmente la più grossa che abbia mai provato in ambito calcistico”.

In quale giocatore ti rispecchi attualmente?In questo momento mi piace molto vedere Joao Felix”.

I colori rossoneri cosa significano per te?Sono simbolo di famiglia”.

Com’è il tuo rapporto con Ibrahimovic?Ho un buon rapporto con lui. Mi dà molti consigli in campo e fuori”.

In quale ruolo di trovi meglio?Mi trovo più a mio agio da seconda punta, dietro a una prima punta”.

Con chi leghi di più?Ho un bel rapporto con tutti, ma mi sento più spesso con Rafael Leao, Samu Castillejo e Calhanoglu”.

Chi è il tuo idolo, a parte tuo padre?Ronaldinho”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy