GdS - Non solo Donnarumma, anche Ibra e Romagnoli le eccezioni per il tetto ingaggi

GdS – Non solo Donnarumma, anche Ibra e Romagnoli le eccezioni per il tetto ingaggi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il Milan vuole dare continuità ad un progetto che non può partire soltanto dal proprio portiere. Oltre a Donnarumma, infatti, il Milan sta studiando un piano per continuare anche la prossima stagione intorno ai suoi giocatori chiave. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Romagnoli e Ibrahimovic sono i due candidati per guidare il Milan, ma bisogna fare i conti con un tetto ingaggi già presente prima della crisi pandemica.

Romagnoli guadagna 3,5 milioni di euro all’anno, meno di Gigio ma comunque una cifra importante. Il difensore piace a molte squadre, nonostante ciò il Milan sarebbe disposto a fare un’eccezione sul piano ingaggi pur di trattenerlo. L’ultimo strappo alla regola, sarebbe per Ibra. Si parlava di una cifra di 4,5 milioni per l’intera prossima stagione, con Zlatan pronto a mettersi ancora in gioco. Infine Rebic percepisce 3 milioni ma il suo ingaggio potrebbe essere rimodellato.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy