Menez: "Da centravanti il mio miglior momento"

Menez: “Da centravanti il mio miglior momento”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport l’ex rossonero, Jeremy Menez, ha parlato della sua carriera, soffermandosi su Carlo Ancelotti: “Per rendere al meglio ho bisogno di fiducia. Se la percepisco, rendo al massimo. È accaduto al Psg con Ancelotti, il numero uno. Veniva con noi al ristorante, non urlava mai. Giocare a Parigi era il mio sogno, per questo scelsi di andar via da Roma. Dissi no anche alla Juve; ricordo le chiamate di Conte per convincermi a firmare”.

Su dove si è visto il miglior Menez: “Al Psg e al Milan, stagione 2014-15. Segnai 16 gol da centravanti, un ruolo che non avevo mai fatto. Solo da ragazzino, dribblando criminalità e pistole. Fu un’idea di Inzaghi. Peccato per l’annata storta, ma la colpa non fu solo di Pippo“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy