Coronavirus, inizia la fase 2: ecco cosa si può e non si può fare!

Coronavirus, inizia la fase 2: ecco cosa si può e non si può fare!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Da domani scatta la fase 2 che tanti italiani stavano aspettando. Ci sarà un pizzico di libertà in più, seppur limitata. 4,4 milioni di persone torneranno a lavoro e, inoltre, si potranno vedere, con le giuste misure di sicurezza, coniugi, conviventi, partner delle unioni civili, parenti fino al sesto grado, affini fino al quarto grado come i cugini del coniuge e persone “legate da uno stabile legame affettivo”, come i fidanzati ma non gli amici!

Sarà consentita anche l’attività motoria non solo nei pressi della propria abitazione e nei parchi. Resta il divieto per le seconde case: lo spostamento per tale ragione non è considerato di prima necessità.

“Le riaperture arriveranno prima del previsto nelle zone a basso contagio”, assicura il Premier Conte. Quella che inizierà domani è un vero e proprio stress test per capire se ci sarà bisogno nuovamente di un lockdown o se dal 18 maggio si potrà concedere altra libertà agli italiani.

Sarà più facile spostarsi nella propria regione e si allenterà l’obbligo dell’autocertificazione. Infatti, per chi esce per andare a lavoro, sarà necessario esibire soltanto un tesserino. Riprenderanno anche gli esami e le lauree in presenza, purché si mantengano le debite distanze. Si potrà fare tutto questo, ma sarà obbligatorio l’uso delle mascherine.

Resta, comunque, il divieto di assembramenti nei luoghi pubblici e privati. Fino al 18 maggio serrande abbassate anche per i negozi al dettaglio, parrucchieri e barbieri, ristoranti e bar. La novità è che dal 4 maggio è permessa non solo la consegna di cibo a domicilio ma anche il take away.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy