Shevchenko: "Il Milan è nel mio cuore. Non riesco a guardare la parata di Dudek"

Shevchenko: “Il Milan è nel mio cuore. Non riesco a guardare la parata di Dudek”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Intervenuto in una diretta Instagram con Bobo Vieri, l’ex fuoriclasse rossonero Andriy Shevchenko ha parlato del suo passato in rossonero e dei suoi ex compagni di squadra. Ecco le sue parole:

Sul passaggio al Chelsea: “Non guardo indietro. Ho fatto un’esperienza difficile al Chelsea ma non tutto va sempre bene nelle esperienze. Il Milan è stata la squadra migliore della mia carriera, ed è nel mio cuore. Gli uomini veri non guardano indietro, ma guardano avanti”.

Sui compagni al Milan: “La mia fortuna è stata giocare con grandi compagni e con veri attaccanti. Kakà è un grande“.

Sulla finale di Istanbul: “Ancora non riesco a guardare la parata di Dudek sul mio tiro in finale. Quando la vedo sul telefono, lo butto via. Non esistono campioni che non hanno avuto delusioni. Dobbiamo vivere la vita, alzarci e andare avanti”.

Su Crespo: “Hernan aveva una classe pazzesca. Era un partner che poteva giocare con chiunque e si adattava al tuo modo di giocare”.

Su Kakà: “Mi ha fatto veramente impressione. È un giocatore che si inserisce così bene che rende tutto perfetto: tempi, movimenti…Lui portava palla, si fermava e guardava il movimento dell’attaccante. Lui si è inserito subito, non si è neanche dovuto adattare”.

Sul Milan: “Il Milan mi aiutava tantissimo. C’erano campioni e c’era la società migliore al mondo”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy