Braida: "Io terrei Pioli, prendere un allenatore straniero è un rischio"

Braida: “Io terrei Pioli, prendere un allenatore straniero è un rischio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Ariedo Braida (FCBarcelona.com)

Ariedo Braida, ex dirigente di Milan, ha parlato a Radio Anch’io Sport del Milan e della situazione Rangnick-Pioli. Ecco le sue parole:

Sul tenere Pioli: “Sinceramente devo dire che sta facendo benissimo, non semplicemente bene. Prendere un allenatore straniero che non conosce il nostro calcio, nonostante abbia fatto buone cose in Germania, può essere un rischio. Si sta già muovendo, so che è spesso in giro a vedere partite. In tutto questo però mi terrei Pioli, che conosce molto bene il nostro calcio. Dopo un primo periodo ha fatto grandi cose, mi terrei Pioli”.

Sulla possibile convivenza tra i due: “Non sono cose semplici. Questa è una domanda difficile. Io non lo farei, mi terrei Pioli senza mettere i due in contrapposizione. Se le cose non andassero bene poi pagherebbe solo l’allenatore”.

Se secondo lui Pioli ha già un posto dove andare: “Quando sei al Milan se puoi ci rimani e fossi in lui farei di tutto per restare, senza cercare altre soluzioni. Qualche altra società potrebbe pensare a lui. Il calcio è strano”.

Sul tenere Ibrahimovic al Milan? “In certi momenti è ingombrante ma è un grandissimo giocatore e finché ce la farà dovrà giocare. Penso che debba andare avanti, trovare un centravanti come lui è difficilissimo”

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy