Conferenza stampa Pioli: "Non siamo in riserva, c'è ancora benzina. Ibrahimovic è un punto di riferimento"

Conferenza stampa Pioli: “Non siamo in riserva, c’è ancora benzina. Ibrahimovic è un punto di riferimento”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Gentili lettori di SpazioMilan siamo pronti a seguire in diretta la conferenza stampa dell’allenatore Stefano Pioli in vista della partita Sassuolo-Milan.

Sul momento della squadra e il miglioramento dei singoli: “Sicuramente conoscerci sempre di più è importante e quindi a livello di squadra siamo più riconoscibili ed è più facile trovare situazioni che ci diano vantaggio. I singoli sono cresciuti, e quindi anche la squadra”

Sul giocare ogni due giorni e che le vittorie che aiutano a non sentire la fatica: “Il nostro calendario è difficile e dispendioso, c’è da valutare tutto, è chiaro che la partita col Bologna mi ha permesso di fare qualche cambio in più ed è ovvio che il momento positivo ci aiuta mentalmente a recuperare le energie. Ieri mi sembrava che la squadra stesse bene”

Sul Sassuolo e l’Europa: “Hanno un reparto offensivo da tenere in grande considerazione e una squadra da affrontare con grande rispetto”.

C’è una caratteristica che all’andata non c’era: “C’è più fiducia e consapevolezza, sappiamo superare i momenti difficili della partita, perchè sappiamo che abbiamo qualità”

Sulla fine della stagione: “A me interessa che la benzina duri fino al 2 agosto, poi è giusto che la squadra si prenda una pausa. Purtroppo noi stiamo correndo forte, fare più punti di quanti ne abbiamo fatti fino ad ora era davvero difficile.Per ora non siamo in riserva, il serbatoio è pieno. Dobbiamo dimostrare di essere una grande squadra. Per fortuna dopo l’Atalanta avremo qualche giorno in più per recuperare”

Sul ritmo da Champions del 2020: “Continuo a far vedere alla squadra la classifica da inizio 2020, tenendo conto che sta sera giocano Juventus e Lazio, questo è un periodo che ci vede protagonisti con grandi prestazioni e questo è un segnale della squadra, ma anche dei singoli giocatori”

Su Calhanoglu: “Onestamente mi aspettavo questa crescita, per me ha tutte le qualità per essere questo giocatore. Ha tutto per essere un top e lo sta dimostrando. Per me può ancora crescere”

Su Bennacer, vincitore di Coppa d’Africa, che giocava mezz’ala: “Bennacer è un centrocampista completo che può fare entrambe le fasi, credo questo sia il suo ruolo”

Sui dodici marcatori nel 2020: “Noi dobbiamo cercare di essere pericolosi, con più giocatori possibili, la presenza di Ibrahimovic ci da tante soluzioni. Il Sassuolo gioca un calcio moderno, completo , totale e dovremo essere dentro la partita”

Sul cambio di Ibrahimovic contro il Bologna: “Lui è arrabbiato perchè voleva segnare e giocare, ma credo che le sue partite siano state di grandissimo livello, lui è un punto di riferimento per noi, la squadra ha bisogno di Ibrahimovic, e lui deve stare bene”

Su Saelemaekers, Kjaer e Calabria: “La soddisfazione di un allenatore è quando tutti i calciatori si fanno trovare pronti che si sentono dentro e danno supporto alla squadra. I 5 cambi aiutano”

Cosa lascerà questo Milan al prossimo: “Questo Milan lascerà a quello della stagione 2020/2021 la mentalità”

Su Donnarumma e le 200 presenze: “Raggiungere questo traguardo a questa età è importante, ma lui deve avere ambizione, può diventare il portiere pù forte del mondo solo con la mentalità di continuare ad allenarsi”

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy