Boban: "Ibra è un fenomeno, ha cambiato tutto. Non mi importa delle scuse"

Boban: “Ibra è un fenomeno, ha cambiato tutto. Non mi importa delle scuse”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Zvonimir Boban è tornato a parlare di Milan, delle prestazioni post lockdown e del suo addio al Corriere del Ticino. Ecco le domande e le sue risposte:

Il Milan post lockdown non ha sbagliato un colpo e Pioli si è preso una meritata conferma: è rimasto sorpreso da questo rendimento?

“Il Milan aveva bisogno di due giocatori di esperienza e di tempo. Le scelte fatte sono state capite solo adesso e il nostro operato è stato rivalutato. Sono orgoglioso di questo. Il Milan ha la base per tornare ai vertici e a quello che deve essere: una società vincente e di asssoluto livello”.

Lei aveva lasciato la dirigenza del Milan e il ruolo di Chief Football Officer perchè in contrasto con il progetto di Rangnick. Adesso è facile darle la ragione, ma almeno ha ricevuto delle scuse?

“Non importa, l’importante è che la squadra costruita prometta un futuro migliore rispetto agli ultimi anni”.

A lei va il merito di aver portato Zlatan Ibrahimovic e Ante Rebic: che giocatori sono e cosa hanno dato al Milan?

Ibra è un fenomeno e con lui è cambiato tutto. Ha fatto la differenza da solo e ha migliorato tutti quelli che gli stanno attorno. Come fa? Beh, è intelligentissimo: vede il gioco prima degli altri. Rebic ha fatto cose straordinarie dopo aver ingiustamente sofferto nella prima parte di stagione. Siamo rimasti tutti sorpresi dai miglioramenti fatti e dalla continuità di rendimento ad altissimo livello. Parliamo di un vicecampione del mondo, un giocatore di esperienza e carattere

Quanto manca a questo club per tornare ai livelli del Milan di Berlusconi?

“Non è giusto fare paragoni, ma credo che per essere competitivi e vincenti manchi ancora un 30-40%”

Per lei è stato più difficile dire addio al Milan da calciatore o da dirigente?

“Ovviamente da giocatore, quelle emozioni sono irripetibili. Amo anche l’ufficio, ma il quadrato verde è un’altra cosa”.

Ritiene sia più probabile un suo ritorno al Milan o alla FIFA?

“Ora mi godo la mia Croazia e la famiglia. Vedremo dopo il come e il dove”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy