Rojo su Ibra: "L'ho chiamato nasone, avevo paura mi uccidesse"

Rojo su Ibra: “L’ho chiamato nasone, avevo paura mi uccidesse”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Marcos Rojo, difensore in forza all’Estudiantes ha raccontato a infobae.com un aneddoto di quando giocava al Manchester United insieme a Zlatan Ibrahimovic: “Zlatan voleva sempre la palla. Stavamo vincendo 1-0 in casa, era una bella partita. Ad un certo punto io sono andato avanti, lui mi è venuto incontro: lo spazio per dargliela tra le linee era evidente, ma Pogba era libero sulla sinistra e ho deciso di darla a lui. Ibra ha iniziato a insultarmi e urlava di passargli il pallone. Io gli ho risposto: “Stai zitto nasone, vuoi sempre tutti i palloni“.

Abbiamo finito il primo tempo discutendo ad alta voce, poi siamo tornati nello spogliatoio. Ero al mio posto e mi stavo togliendo le scarpe, quando lui è entrato tirando calci a quello che trovava davanti a lui. Si ferma davanti a me, mi guarda e urlando dice: “Come mi hai chiamato?” e io gli ho risposto a muso duro: “No, come mi hai chiamato tu?”. Dentro di me però pensavo: “Per favore qualcuno venga a separarci, questo mi uccide”. Fortunatamente gli altri giocatori sono intervenuti e poi è entrato anche Mourinho urlando: lo spogliatoio era un gran casino. Finì tutto lì, siamo rientrati in campo e abbiamo vinto.”

Il giorno dopo al campo di allenamento qualcuno mi afferra al collo da dietro e mi blocca. Era Zlatan: “Cosa mi hai detto ieri?” e scoppia a ridere

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy