La riapertura degli stadi tra speranza e confusione

La riapertura degli stadi tra speranza e confusione

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Le parole pronunciate ieri da Vincenzo Spadafora costituiscono una vera e proprio ventata di aria fresca per tutti i tifosi e per gli amanti dello sport in generale. Infatti, il ministro ha annunciato la riapertura degli impianti sportivi, fino a un massimo di mille spettatori, per le competizioni che si terranno all’aperto. Immediata la reazione dell’Emilia, con la firma di una ordinanza regionale da parte del governatore Stefano Bonaccini, il quale dopo aver esaminato il protocollo di intenti siglato dai club di Serie A (Bologna, Parma e Sassuolo), ha concesso in minima parte la riapertura degli stadi.

Il Mapei Stadium di Reggio Emilia e il Tardini di Parma fanno, dunque, da apripista per il ritorno alla normalità, ospitando domani i primi due match del campionato di Serie A aperti al pubblico. Un segnale comunque confortante e di speranza per tutti i tifosi.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy