Milan, la rosa è corta. Il “podio” del minutaggio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il lavoro paga e Stefano Pioli lo sa molto bene. In poco più di un anno è riuscito a dare un’identità chiara e precisa al “suo” Milan. Quattro giornate e quattro vittorie in un’annata che sembra essere iniziata con il piede giusto. Nella stagione 2020/2021 il Milan ha già giocato sette partite: quattro in campionato e tre nei turni preliminari di Europa League, passati dopo un’infinita serie di rigori in Portogallo contro il Rio Ave. Da tutte queste partite sono emersi molti punti di forza della rosa rossonera, ma anche qualche limite; uno su tutti la mancanza di alternative valide per il turnover. Come riporta anche la Gazzetta dello Sport, sono tre i giocatori ad essere stati impegnati in tutte le partite dall’inizio della stagione: Donnarumma, Calabria e Theo Hernandez, che hanno giocato tutti i 660 minuti di queste prime sette partite. Tutti e tre i giocatori sono del reparto difensivo a testimonianza dell’assenza di alternative nel settore. A seguire, in questa speciale “classifica” troviamo Kjaer con 642 minuti e seguito da Calhanoglu con 581 e Kessie con 571.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook