LeBron risponde a Ibra: “Non c’è modo che io stia zitto, uso la mia voce per combattere le ingiustizie”

lebron
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Zlatan Ibrahimovic giorni fa aveva attaccato LeBron James in un’intervista alla Uefa dicendo: “Non mi piace quando persone con qualche tipo di status parlano di politica“. La risposta del campione americano non ha tardato ad arrivare, al termine del match contro Portland il cestista dei Lakers ha detto:

Divertenti le sue parole, visto che aveva fatto lo stesso qualche anno fa: non era lui ad aver detto di subire razzismo in campo perché aveva un cognome diverso dagli altri? Non c’è modo che io stia zitto e mi limiti allo sport, la mia voce è potente e voglio lottare contro le ingiustizie.

Non starò mai zitto su ciò che non va. Prendo posizione sulle cause che riguardano la mia gente, sulle disuguaglianze, sulle ingiustizie sociali, sul razzismo, sulla sistematica soppressione del diritto di voto. Situazioni che so si verificano nella nostra comunità, perché facevo parte di quella comunità ed a un certo punto mi sono accorto di quello che stava accadendo. E che accade ancora, perché ci sono oltre 3000 bambini nella scuola che ho fondato. Loro hanno bisogno di una voce e io sono la loro voce, uso la mia piattaforma per continuare a gettare luce su questioni che possono verificarsi non solo nella mia comunità“.