Milan, grana Kessié: si lavora al rinnovo, ma c’è distanza tra domanda e offerta

Kessié Milan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Sono tanti i pensieri che affollano la mente dei dirigenti del Milan in queste frenetiche giornate di calciomercato. Dopo gli addii a parametro zero di Donnarumma e Calhanoglu, i rossoneri devono subito tornare al lavoro sul fronte rinnovi. Tra i giocatori in scadenza di contratto nel 2022, svetta su tutti il nome di Franck Kessié.

L’ivoriano è cresciuto enormemente sotto la guida di Pioli, tanto da diventare una pedina imprescindibile per il centrocampo del Milan, sia in termini tecnici che realizzativi, considerando i 14 gol messi a segno nella passata stagione.

Società ed entourage ancora distanti

La trattativa per il rinnovo, però, non appare così semplice. Il giornalista Fabrizio Biasin ne ha parlato nel corso di una live su Twitch con Calciomercato.it: “Il club non vuole andare oltre i 4-4,5 milioni a stagione, che rappresenterebbero un ingaggio praticamente raddoppiato. Ma l’entourage del giocatore è infastidito, perché con 6 milioni pensano di aver fatto una richiesta più che accettabile.

Il Milan ha la necessità di far quadrare i conti e non ha intenzione di fare regali a nessuno, come dimostrato dai casi Donnarumma e Calhanoglu. D’altro canto, però, Kessié ha molto mercato e la società rossonera non vuole correre il rischio di perdere l’ennesimo giocatore a zero. L’obiettivo è di trovare un compromesso tra domanda e offerta in modo da accontentare tutti. Il tempo per trovare un accordo c’è, ma le parti, al momento, sono ancora distanti.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI