Sei qui: Home » News » L’obiettivo è la continuità, ma occhio alle sorprese. Milan più forte della scorsa stagione: adesso parola al campo in un mese infuocato

L’obiettivo è la continuità, ma occhio alle sorprese. Milan più forte della scorsa stagione: adesso parola al campo in un mese infuocato

La stagione del Milan è iniziata nel migliore dei modi. Due vittorie su due per i ragazzi di mister Pioli, contro Sampdoria e Cagliari. Adesso, però, si inizia a fare sul serio. Il Diavolo è atteso da 6 gare in 16 giorni, un vero e proprio tour de force che ci darà ulteriori indicazioni su un gruppo che ha già fatto intravedere spunti interessanti. Si parte domenica 12 settembre, quando a San Siro i rossoneri ospiteranno la Lazio. Successivamente le gare contro: Liverpool, Juventus, Venezia, Spezia e Atletico Madrid.

Basta parlare di esami. Basta parlare di prove di maturità. Questo Milan ha già dimostrato la scorsa stagione di essere una squadra forte. Un gruppo compatto, allenato da un allenatore bravo, preparato ed esigente. Le prossime gare non dovranno più essere viste come l’esame del 9, ma saranno un ulteriore step per consacrare definitamente un gruppo in continua crescita.

LEGGI ANCHE:  Il giornalista non ha dubbi: "A Leao manca la continuità"

Il calciomercato ha dato al Milan una squadra più forte, una rosa più lunga. L’addio di Donnarumma e Calhanoglu, che aveva inizialmente infiammato i tifosi rossoneri, ad oggi sembra essere passato in sordina. Maignan è un degno sostituto di Gigio, l’abbiamo più volte detto in passato, ad oggi le prestazioni sul campo ne sono ulteriore conferma. In attesa di capire quale sarà l’impatto di tutti gli altri innesti sul mondo Milan, mister Pioli può godersi un gruppo maturo e consapevole dei propri mezzi. Senza troppi giri di parole: una squadra più forte dello scorso campionato.

Se avrò ragione o meno sarà soltanto il tempo a dirlo. L’obiettivo resta quello di dare continuità al progetto, ma occhio alle sorprese. Questo Milan ha tutte le carte in regola per dar fastidio a chiunque.