L’allenatore del Verona Tudor nel post-partita: “Dispiace per questo motivo”

L’allenatore del Verona Igor Tudor ha concesso un’intervista a DAZN al termine di Milan-Verona, match terminato 3-2 per i rossoneri. Di seguito le sue dichiarazioni.

Tudor Milan Verona

MILAN-VERONA – “Un vantaggio di 2-0 per 3 partite, non lo vogliamo più! Scherzo. Il Milan ha disputato un buon secondo tempo, ha accelerato e noi abbiamo abbassato l’intensità. Alla fine poteva starci un pareggio, ma bisogna fare i complimenti a loro perché ha spinto con giocatori di qualità nel secondo tempo.

Noi ci teniamo quel primo tempo e torniamo a lavorare perché c’è da crescere, soprattutto dal punto di vista fisico. Per fare il tipo di calcio che vogliamo fare per 90′ dobbiamo stare molto bene fisicamente. In questo momento c’è qualche giocatore che non è così. Quando una quindicina di giocatori starà bene, allora queste partite si potranno portare a casa.

0-2 fuori casa, il Milan ha accelerato, è normale che la psicologia in campo sia diversa. Dopo il 3-2 è cambiata di nuovo, il calcio è così. Noi eravamo sempre un metro o due in ritardo e poi quando potevamo tenere la palla non lo abbiamo fatto. Dispiace perché a loro sono mancati alcuni giocatori oggi e potevamo portare a casa almeno un punto“.

SUBENTRATI – “Sicuramente mi aspettavo qualcosa di più, ma non è facile con il risultato che c’era subentrare bene. Per giocare questo tipo di calcio bisogna davvero stare bene. Col tempo si migliorerà, perché non ci sto che con lo 0-2 non si prenda nemmeno un punto“.

ALTERNANZA KALINIC-SIMEONE – “Entrambi hanno fatto bene, meritavano entrambi di giocare. Ho scelto Kalinic perché è un ex e ci teneva. Sono contento di avere tutti e due, la stagione è lunga. Basta che siano pronti quando avranno il loro momento“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy