Kjaer: “Il Milan è il club dei miei sogni. Siamo difficili da battere per un motivo”

Simon Kjaer è uno dei leader del Milan di Stefano Pioli. Il difensore danese si è raccontato, senza filtri, in una lunghissima intervista a CBS Sport.

Sul rinnovo:

“Sicuramente è un grande segnale da parte del club: significa che al Milan sono contenti del mio lavoro. Io e la mia famiglia siamo felici a Milano. Con questo nuovo accordo starò qui per quattro anni e mezzo. Chi lo sa, forse anche di più.”

Sulla stagione:

“Sono molto soddisfatto della squadra. Siamo in un buon posto in classifica. Quando sono arrivato ho detto che avrei voluto finire la mia carriera qui: vedremo tra qualche anno.”

Kjær Milan
Foto: Getty Kjaer Milan

Sull’arrivo al Milan:

Nella vita l’impegno che metti, ti viene restituito. Prendo questi due anni aggiuntivi come un grande complimento. Il club sa anche che non mi riposerò, conoscono la mia mentalità.”

Su Milano:

“La amo. Siamo vicini alle montagne e al mare. Gli aeroporti la rendono molto internazionale per me, mia moglie e i bambini. Amo la cultura italiana. Assolutamente il miglior posto in cui sono stato. Sono anche nel club dei miei sogni, quindi come potrei lamentarmi di qualcosa? Sono così grato di essere qui.”

Sulla squadra:

“Siamo difficili da battere e abbiamo mostrato maturità in questo. Con gli acquisti della scorsa estate siamo cresciuti e abbiamo aggiunto qualità alla squadra. Naturalmente stiamo lottando per il titolo ora, ma ho anche detto all’inizio della stagione che avevamo bisogno di migliorare il secondo posto dello scorso anno. Rimane solo un posto da raggiungere.”

Kjaer Milan
FOTO: IMAGO

Sul Napoli:

LEGGI ANCHE:  Zaniolo-Milan, Adani critica l'affare: "A cosa serve in questo momento?"

“Il Napoli sembra molto forte: sono molto dinamici e giocano un ottimo calcio. Penso che sia ancora presto per parlare, perché ci sono così tante cose che possono influire sulla stagione. Ci sono il virus e gli infortuni: con due o tre brutti infortuni puoi perdere sei o sette partite cruciali.”

Sulla Serie A:

“Penso che ci sono tante squadre, specialmente quest’anno, che sono sullo stesso livello. Ogni piccolo dettaglio può fare la differenza: è eccitante per le persone all’esterno ma anche per noi essere parte di una tale stagione.”

Su Leao:

“Rafa ha così tanta qualità e potenziale, è cresciuto tanto in questa stagione. Ha bisogno di migliorare ancora di più e di essere decisivo per la squadra in ogni partita, ma penso che sia migliorato e sembra che la sua testa sia in un posto migliore.”

Rafael Leão, Milan, Champions League
Foto: Getty

“Cerchiamo di aiutarlo a spingere, ma alla fine dipende da Rafa. Ha alcune qualità che non abbiamo visto spesso.”

Sei qui: Home » News » Kjaer: “Il Milan è il club dei miei sogni. Siamo difficili da battere per un motivo”