Sei qui: Home » News » Gravina boccia il calcio italiano: “Diversi da Premier e Bundesliga. Possiamo uscirne in un solo modo”

Gravina boccia il calcio italiano: “Diversi da Premier e Bundesliga. Possiamo uscirne in un solo modo”

Nell’ultima giornata di campionato di questa stagione, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha rilasciato un’intervista ai taccuini di Tuttosport, affrontando, tra gli altri, anche il tema delle riforme necessarie nel calcio italiano.

LE PAROLE

Senza usare mezzi termini, Gravina ha evidenziato delle differenze sostanziali tra la Serie A e i campionati esteri, quali Bundesliga e Premier League: “Da noi manca la visione di sistema che hanno in Premier e in Bundesliga, oltre agli investimenti su giovani e infrastrutture, i veri patrimoni delle società di calcio“.

LEGGI ANCHE:  Gabbia in uscita? Offerta in Serie A, ma la volontà del Milan è chiara
Gravina Italia Macedonia

Non è ammissibile poi – ha aggiunto – che una sola Lega possa bloccare l’avvio di un processo di rinnovamento. Siamo fermi da trent’anni e possiamo uscirne solo con le riforme, abbattendo il diritto di veto. Il calcio italiano non è guarito con la vittoria dell’Europeo e non è finito con la mancata qualificazione al Mondiale, ma ciò che mi preoccupa è garantire la sostenibilità di cui devo essere garante. Bisogna governare il cambiamento

Gabriella Ricci