L’ex attaccante del Milan cacciato dalla squadra: spunta il motivo della lite

Ha dell’incredibile ciò che è successo a M’Baye Niang, ex attaccante del Milan e ora in forza al Bordeaux. Il francese infatti si è reso protagonista di un’insolita vicenda: dopo avere perso 4-1 contro l’Angers in Ligue 1 è stato sorpreso a giocare a calcetto con alcuni amici.

Un gesto che ha scatenato l’ira del direttore sportivo della squadra francese che di conseguenza ha deciso di escludere il giocatore dalla squadra, come raccontato da Le Parisien.

Niang

Una situazione instabile per Girondins che, inotre, la prossima stagione non giocheranno in Ligue 1 a causa della retrocessione già matematica.