Sei qui: Home » News » Tabù Sassuolo: tutte le insidie della sfida scudetto

Tabù Sassuolo: tutte le insidie della sfida scudetto

È inutile dire quanto sia importante la partita di questa sera. Proprio per questo sarà diversa da tutti gli ultimi precedenti. È una partita che vale doppio e siamo sicuri che Pioli l’abbia preparata al meglio.

Andiamo allora ad analizzare alcune statistiche, cercando di capire quali potrebbero essere le maggiori insidie in vista di questa sera.

Nella sua storia il Milan ha incontrato il Sassuolo 17 volte: il bilancio dice 9 vittorie rossonere, 2 pareggi e 6 successi neroverdi, tra cui le ultime due.

Berardi Sassuolo Milan

Il pericolo numero 1 si chiama Domenico Berardi. Il Milan è l’unica squadra contro cui il capitano del Sassuolo ha segnato dieci reti in campionato (vittima preferita). Tra l’altro, nelle ultime tre sfide di campionato Berardi ha preso parte ad almeno un gol a partita (2 gol & 1 assist).

In generale, è la fase offensiva del Sassuolo che potrebbe provocare più problemi: nel corso del girone di ritorno, infatti, solo l’Inter ha tirato più dei neroverdi (296 volte). Allo stesso tempo però, il Sassuolo è la terza peggior difesa di questa seconda metà di stagione, mentre il Milan la migliore.

LEGGI ANCHE:  Accostato anche al Milan, Pablo Marì può finire a un altro club di Serie A
Scamacca Raspadori Traore

I dati però sorridono ai rossoneri. Il Mapei negli ultimi anni non ha rappresentato un terreno troppo insidioso: il Milan ha infatti vinto in tutte le ultime cinque trasferte in casa del Sassuolo in Serie A.

Inoltre, in sei delle otto partite giocate a Reggio Emilia, il Milan ha segnato almeno due reti (incluse tutte le ultime quattro).

Infine, di tutti gli incontri avuti luogo a Reggio Emilia non è mai uscito un pareggio. Chissà se questa sera possa essere la volta buona…