Sei qui: Home » News » Tra presente e futuro: la giovane forza del Milan di Pioli

Tra presente e futuro: la giovane forza del Milan di Pioli

In Italia spesso sentiamo parlare di come i giovani talenti riescano a esprimere tutto il loro potenziale lontano dalla Serie A. Forse è vero, negli ultimi anni l’Italia si è fatta scappare tanti ragazzi, più per motivi economici che altro. Molti club appena hanno la possibilità di vendere ad un buon prezzo un loro giovane non ci pensano due volte. Del resto il calcio è business, no? Ma siamo sicuri che ne valga davvero la pena?

Al Milan di Pioli si può dire o criticare tutto tranne che questo. La dirigenza sta compiendo un lavoro fantastico da questo punto di vista. Da sempre, i giovani hanno rappresentato un ruolo cruciale all’interno del progetto e ad oggi i frutti si vedono. Si tratta di una squadra costruita quasi per intero su quei ragazzi che sono stati in grado di ritagliarsi uno spazio da protagonisti.

Leao Tonali Milan

Dati alla mano infatti il Milan sta traendo tanti benefici da tutto ciò. Oggi il Milan dovrà portare via dal Mapei Stadium almeno un punto per assicurarsi lo Scudetto. Se così fosse, nell’era dei 3 punti nessuna squadra più giovane di quella di Pioli sarà mai riuscita in questo incredibile traguardo.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, fari puntati su De Ketelaere: succederà la prossima settimana!

Se il Milan oggi è lì in vetta è soprattutto grazie alle giocate di Leao, la grinta di Tonali, l’incredibile prontezza di Kalulu e la sicurezza di Maignan. Insomma, le basi per un futuro roseo ci sono, ma il Milan adesso dovrà essere bravo a coltivare e tutelare i propri giovani.

Ibrahimovic Giroud Milan

Tanto merito a loro, senza alcun nessun dubbio l’anima del presente e del futuro rossonero. Però c’è da sottolineare un altro fattore: crescere affiancati da veterani come Ibrahimovic e Giroud non ha prezzo. Giocatori di questo calibro non possono far altro che spingerti a dare sempre il massimo, ad andare oltre il tuo limite.

E stasera più che mai loro due si faranno sentire all’interno dello spogliatoio. Sono giocatori che partite come quella di stasera ne hanno giocate fin troppe. Sono nati per vincere. Ecco perché il loro apporto sarà fondamentale, sia in campo che fuori.

Ai ragazzi di Pioli stasera servirà proprio la stessa mentalità vincente, solo così si potrà scrivere una nuova pagina della storia rossonera.