Sei qui: Home » News » Dybala, il Milan attratto dall’argentino ma c’è un ostacolo

Dybala, il Milan attratto dall’argentino ma c’è un ostacolo

Paulo Dybala, uno dei migliori svincolati dalla giornata di ieri, è al centro di numerose voci di mercato, tra cui alcune riguardanti il Milan.

Nella giornata odierna La Gazzetta dello Sport ha parlato proprio del giocatore ex Juventus e Palermo.

Il trequartista argentino è un obiettivo di Milan e Inter, proprio la squadra nerazzurra era stata vicina all’acquisto di Paulo Dybala ma hanno preferito dare la precedenza al ritorno di Romelu Lukaku.

I rossoneri invece hanno dovuto aspettare il rinnovo di Paolo Maldini e di Massara prima di potersi muovere sul mercato.

Secondo il noto giornale, traspare nervosismo da parte dell’entourage di Paulo Dybala poiché si è passati in poco tempo dall’essere vicini alla firma con l’Inter fino ad arrivare a uno stallo.

L’argentino vorrebbe continuare a giocare la Champions League, magari continuando la propria carriera proprio in Serie A.

Inoltre l’entourage di Paulo Dybala sta incontrando difficoltà a trovare una squadra per il proprio assistito, dato l’alto ingaggio che vuole ricevere.

Dybala Milan attratto

L’Inter ha offerto al giocatore un contratto di quattro anni da 6 milioni di euro a stagione, 1 milione di questi soltanto se giocherà almeno il 50% delle partite stagionali.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, nome nuovo per il centrocampo: costa 10 milioni di euro

Clausola inserita da Marotta conoscendo la predisposizione dell’argentino verso gli infortuni.

L’aver riportato Romelu Lukaku a Milano e i troppi attaccanti in rosa hanno portato al rallentamento delle trattative.

Paulo Dybala invece interesserebbe molto, sul piano tattico, al Milan.

Infatti i rossoneri sono alla ricerca di un trequartista con classe e imprevedibilità.

Inoltre l’ex Juventus potrebbe essere anche d’esempio per i compagni, avendo vinto trofei importanti in questi anni a Torino.

L’ostacolo rimane il contratto: il Milan si è imposto il limite di 4 milioni massimi per ingaggio.

In caso di fumata nera con l’Inter sta all’argentino decidere se ridursi l’ingaggio e giocare la Champions o essere accontentato ma giocare in squadre di più basso livello.

Giacomo Pio Impastato