Sei qui: Home » News » Salisburgo-Milan, Pioli svela: “I ragazzi ne sono consapevoli”

Salisburgo-Milan, Pioli svela: “I ragazzi ne sono consapevoli”

Si è appena concluso il match di Champions League che ha visto il Milan di scena a Salisburgo, un campo ostico contro una squadra altrettanto ostica che ha costretto i rossoneri ad un pareggio molto sudato.

Poco dopo la fine della partita, Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di Sky dove in primis ha commentato la prestazione della sua squadra:

“Un buon risultato con una prestazione sufficiente, ma non di alto livello. Se non alzi il livello, la qualità e l’intensità poi diventa difficile. Loro sono partiti meglio di noi, è stata una partita difficile contro un avversario forte. Il punto ed il risultato sono positivi, ma volevamo la vittoria. Si poteva far meglio”.

Pioli ha poi parlato delle parole di Tonali e Tomori:

“Sì anche questo è un atto di maturità, i ragazzi sono consapevoli di quando stanno bene in campo. Oggi sulle seconde palle abbiamo fatto fatica e poi gli avversari sono potuti ripartire con qualità ed intensità, e creare azioni pericolose. Anche noi siamo stati pericolosi, ma proprio non era serata proprio per le giocate tecniche.”

Pioli ha poi detto cosa è mancato alla squadra dal suo punto di vista:

“Secondo me è mancata la velocità in costruzione, perché non son stati poi nemmeno poi così aggressivi. Quando siamo riusciti a trovare soluzioni migliori poi siamo stati pericolosi. “

Capello poi è intervenuto e ha poi detto che non era completamente d’accordo con il tecnico dei rossoneri sulla “mancanza della squadra“, e l’allenatore campione d’Italia ha risposto così:

LEGGI ANCHE:  Onana sfida Maignan: lo ha detto su Milan-Inter!

Abbiamo subìto le ripartenze perché non abbiamo accompagnato bene la fase difensiva, e abbiamo poi gestito molto male le transizioni difensive, abbiamo forse anche sbagliato qualche passaggio di troppo.”

Capello ha poi parlato della posizione in campo di Tonali, e il mister ha dato la sua spiegazione:

“Non fa l’ala sinistra, dovevamo alternare l’uscita del mediano per arginare il loro modo di giocare. Sandro poi sì si è aperto molto a sinistra e abbiamo avuto buone soluzioni con la superiorità numerica a sinistra.”

Costacurta è poi intervenuto, chiedendo un parere sul girone e sul risultato del Chelsea e Pioli ha parlato della difficoltà della competizione:

“Il risultato di Zagabria mi ha sorpreso, ma ci insegna che non ci sono partite scontate. La prossima partita per noi sarà importantissima.”

Condò ha poi chiesto a proposito dei cambi, e Pioli ha “elogiato” i subentranti:

” Sono entrati bene, Dest è arrivato da poco e deve ancora ambientarsi, ma le qualità le ha tutte. Origi ha avuto un estate difficile, ma è un grande giocatore e appena troverà la condizione farà vedere belle cose. Pobega ci ha messo le sue caratteristiche. Mi posso ritenere molto soddisfatto.”

Andrea Mariotti