Diavoli Fuori Sede - Prosegue solo la Serie B, fari puntati in Lega Pro sul Lecce di Zigoni e Beretta

Prosegue solo la Serie B, fari puntati in Lega Pro sul Lecce di Zigoni e Beretta


In questo fine settimana si è giocata l’ultima giornata di campionato di Serie A, della Ligue 1 e della Liga. La Premier League, campionato in cui il Milan è rappresentato dall’ex Antonio Nocerino che milita nel West Ham, è terminata la scorsa settimana; la squadra del centrocampista si è guadagnata il tredicesimo posto in classifica. La Serie B continuerà regolarmente fino al termine di maggio. Il Milan in quest’ultimo impegno era contrapposto al Sassuolo, l’obiettivo era vincere e sperare che Torino e Parma non vincessero per guadagnarsi l’ultimo posto in Europa League. A San Siro è terminata 2-1, grazie alle reti di Muntari, De Jong e Zaza per gli ospiti mentre i granata pareggiavano a Firenze e il Parma batteva in casa il Livorno. Si chiude quindi il campionato con i gialloblu in Europa e i rossoneri fuori da ogni impegno  continentale. Lontano da Milano, come si saranno comportati i diavoli fuori sede?

Ecco nel dettaglio:

Boateng, Kingsley (Catania) – Il Catania batte in casa l’Atalanta per 2-1. Chiudono in bellezza i siciliani che però non riescono ad evitare la retrocessione. Apre le marcature per i padroni di casa Lodi al 65°, ma Kone pareggia un quarto d’ora dopo. Allo scadere decide la rete su rigore di Bergessio. Boateng è rimasto in panchina per tutta la partita.

Salamon, Bartosz (Sampdoria) – Divertente la partita che è andata in scena sabato sera al Friuli: Sampdoria-Udinese 3-3. Aprono le danze gli ospiti con Okaka al decimo, ma Di Natale sale sugli scudi e segna al 26° e al 32° portando in vantaggio i friulani. I blucerchiati ribaltano il risultato con Eder e Soriano che al 53° e al 55° in rapida successione segnano prima il 2-2 e poi il 3-2. All’88° Di Natale pareggia i conti segnando la tripletta personale e il definitivo 3-3. Salamon è rimasto in panchina per tutto il match, mentre i doriani guadagnano l’ultimo punto per stabilizzarsi a centroclassifica.

Paloschi, Alberto (Chievo) – Il Chievo batte in casa l’Inter per 2-1. Ad aprire le marcature sono proprio gli ospiti con Andreolli al 41°, una doppietta di Obinna però spegne i sogni di gloria dei nerazzurri. Le reti sono state siglate al 71° e al 90°. Paloschi ha giocato una buona partita, confermandosi tra i più pericolosi in zona d’attacco al pari di Obinna. Il Chievo si è salvato con largo anticipo, attestandosi nella metà bassa della classifica.

Matri, Alessandro (Fiorentina) – La Fiorentina pareggia in casa contro il Torino per 2-2. Aprono le danze i padroni di casa su rigore con Rossi al 57°, ma Larrondo pareggia dieci minuti dopo. Rebic riporta in vantaggio la Viola, ma Kurtic cinque minuti dopo fissa il risultato sul 2-2. Matri è rimasto in panchina per tutto il match. I toscani, al quarto posto in classifica, si sono qualificati alla prossima edizione dell’Europa League.

Vergara, Jherson (Parma) – Il Parma batte in casa il Livorno per 2-0 grazie alla doppietta di Amauri, a segno al 62° e all’80°. Vergara non era tra i convocati di Roberto Donadoni. I gialloblu, al sesto posto in classifica, si sono qualificati alla prossima edizione dell’Europa League.

Niang, M’Baye (Montpellier) – Partita a senso unico tra PSG e Montpellier, 4-0 il risultato finale. La spuntano i padroni di casa grazie alle reti di Lavezzi al secondo minuto, Ibrahimovic al 20°, Lucas al 49° e Rabiot all’88°. Grande partita per Niang che è stato sicuramente il migliore tra i suoi, il Montpellier si attesta nella metà bassa della classifica della Ligue 1.

Didac, Vilà (Betis) – Il Betis ha perso in trasferta contro l’Osasuna per 2-1. Passano in vantaggio gli ospiti con Oriol Riera al 12° e raddoppiano due minuti dopo con Acuna, inutile la rete della bandiera di Chica al 70°. Didac Vilà non era tra i convocati perché ancora infortunato. Il Betis, ultimo in classifica, retrocede in Segunda Division. La partita è stata caratterizzata da attimi di panico, di seguito il nostro articolo dettagliato: https://www.spaziomilan.it/2014/05/osasuna_betis_didac_vila/

In serie B:

Fossati, Marco (Bari) e Lora, Filippo (Cittadella) – “Derby rossonero” tra il Bari di Fossati e il Cittadella di Lora. I pugliesi battono in casa i veneti per 1-0, la rete decisiva  è stata segnata da Lugo a dieci minuti dal termine. Fossati è rimasto in panchina per tutta la gara, mentre Lora è subentrato a Coralli al 61°. Il fantasista non ha sfigurato sulla trequarti del Cittadella.

Ely, Rodrigo e Oduamadi, Nnamdi (Varese) – Un’altra sconfitta per la coppia Rodrigo Ely-Oduamadi, questa volta è il Brescia a sconfiggere il Varese in casa: 1-2 il risultato finale. Come spesso accade passano in vantaggio proprio i padroni di casa, stavolta tocca a Forte alla mezz’ora segnare l’1-0. Il Varese rimane in attacco e si avvicina al 2-0 in almeno tre occasioni, ma sono i bresciani a trovare il pareggio al 72° con Paci. La beffa si conclude al 95° quando Budel segna il definitivo 2-1 su rigore dopo un’azione contestata.Oduamadi è rimasto in panchina per tutto il match, mentre Rodrigo Ely è stato costretto ad uscire dal campo per infortunio al 56°. Al suo posto Barberis che non è riuscito a sostituire degnamente l’ex difensore rossonero. Perfetto al centro della difesa, dopo la sua uscita sono iniziati i problemi del Varese.

Verdi, Simone (Empoli) – L’Empoli batte il Novara in casa per 3-1. Aprono le danze gli ospiti con Rigoni, ma i toscani fanno valere la regola del più forte e ribaltano il risultato. Per i padroni di casa pareggia Tavano al 38°, il bomber azzurro replica per la doppietta personale al 45° e Mchedlidze chiude definitivamente i giochi al 79°. Verdi ha giocato una buona partita, gestendo la maggior parte dei palloni toscani in zona d’attacco e dimostrandosi il più pericoloso dei suoi con cinque tiri verso la porta piemontese.

Comi, Gianmario (Virtus Lanciano) – Pareggio acciuffato in extremis per il Lanciano in casa contro lo Spezia. Gara equilibrata fino al 63°, quando Carrozza porta in vantaggio gli ospiti. Dieci minuti più tardi i frentani pareggiano con Paghera, ma Lisuzzo due minuti più tardi riporta avanti ancora i liguri. Allo scadere, quando la partita sembrava destinata a finire per 1-2, Gatto segna il definitivo 2-2. Comi è subentrato al 76° a Ferrario e ha dato vivacità alla manovra offensiva dei rossoneri.

In Lega Pro Girone A e B:

Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) – Il Lecce pareggia la semifinale dei Play-Off d’andata in trasferta contro il Benevento. A segno i padroni di casa con Miccoli al 39°, Mancosu riporta il risultato in parità al 64°. La doppia sfida si deciderà quindi nella gara di ritorno del 25 maggio. Beretta ha giocato una buona partita, sostituito da Doumbia al 60°; Zigoni è rimasto in panchina per tutto il match.

Henty, Ezekiel (Perugia), Ganz, Simone (Barletta) e Valoti, Mattia (Albinoleffe) – Il campionato dei tre ex rossoneri è terminato nelle scorse settimane. Il Perugia è stato promosso in Serie B mentre il Barletta chiude al quattordicesimo posto, l’Albinoleffe ha chiuso la sua avventura nei quarti di finale dei Play-Off perdendo ai rigori contro la Cremonese.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl