Premio Gentleman, i riconoscimenti al Milan e la serata LIVE

SM RELIVE/ Premio Gentleman 2014, Kakà: “Anno speciale, io sto bene qui”. Rami: “Destino nelle mani del Milan”. Taarabt: “Voglio rimanere”. Ecco i 4 riconoscimenti


Dal nostro inviato, Christian Pradelli

All’Hotel Marriott di Milano, dalle 20, scende in campo la diciannovesima edizione del “Premio Gentleman 2014“. Un riconoscimento unico e prestigioso, lo scudetto del fair play: dalla lealtà al rispetto, fino allo stile. La filosofia del Gran Gala della Milano sportiva si rafforza anno dopo anno ed accoglie al suo interno i giocatori simbolo del campionato italiano. La serata in tempo reale.

L’EVENTO IN DIRETTA

23.45 – Cala il sipario sul Premio Gentlemen 2014.

23.40Zanetti ringrazia commosso: “Sinceramente sono emozionato da questa serata. Grazie per l’entusiasmo, l’amore e l’affetto. Provo emozione perché sarà l’ultimo premio da calciatore. Arrivare in Italia è stato un sogno, mi avete accolto con tanto rispetto. Grazie alla famiglia Moratti che mi ha accolto quando ero uno sconosciuto. Indossare la fascia di capitano e difenderla nel mondo non ha mai avuto prezzo. Grazie per l’affetto, voglio bene a tutti“.

23.30 – Queste le dichiarazioni rilasciate da Adil Rami a margine del Premio Gentleman 2014, presso l’Hotel Marriott a Milano, a SpazioMilan.it: “Questo premio è molto importante per me, come ho detto sono passato dall’essere meccanico ad essere al fianco di Kakà, Abbiati Zanetti. Sono qui e sono felice: ho lavorato molto per questo, è arrivato un regalo. Il fair play nel calcio è fondamentale, nel calcio è la prima cosa”.

Premi23.25 – Questi gli altri premi:

Premio Getleman Inter: Handanovic.
Premio Speciale Gentleman di Platino: Zanetti.
Premio Speciale Rivelazione Inter: Jonathan.
Premio Speciale Miglior Gol Inter: Palacio.

23.20 – Si sono concluse le premiazioni del Premio San Siro Gentleman. Questi i premi rossoneri della serata:

Premio Gentleman Serie A: Ricardo Kakà
Premio Gentleman Milan: Christian Abbiati
Premio Speciale Gentleman Rivelazione Milan: Adil Rami
Premio Speciale Miglior Gol Milan: Adel Taarabt

23.15Rami vince il Premio Speciale Gentleman Rivelazione Milan: “Mi trovo molto bene in Italia, ero un meccanico e oggi gioco a calcio nel Milan. Mi auguro sia un sogno che possa continuare e che continui con la maglia del mio idolo Nesta“.

23.10Taarabt vince il Premio Speciale Miglior Gol Milan: “Sono molto felice di giocare nel Milan, sono orgoglioso di indossare questa maglia“.

22.55 Kakà vince il Premio Gentleman Serie A: “Questo ritorno al Milan per me è stato davvero speciale. Quando sono arrivato avevo 21 anni, ora ne ho 31. Sono passati dieci anni ma ci sono sempre nuovi stimoli.

22.35Abbiati vince il Premio Gentleman Milan: Europa League? La speranza c’è. Sicuramente la voglia c’è ancora, il fisico regge. Il Milan è la mia seconda famiglia, farei fatica senza“.

22.20 – La serata è ufficialmente iniziata.

Premio Taarabt22.15 – Ecco Taarabt a Milan Channel: “Sono molto felice, il gol con il Napoli è stato il mio primo al Milan e non pensavo avrei segnato subito al mio arrivo. Sono migliorato quest’anno, ho giocato i miei primi match in Champions e ho fatto anche i miei errori, ma spero per questi tifosi e per questo gruppo di rimanere al Milan ancora a lungo. È la mia più grande speranza. Il mio ruolo? Mi piace il trequartista, anche in Inghilterra avevo giocato così, ma devo ancora migliorare, posso fare molto meglio. Ora dobbiamo fare il massimo con Atalanta e Sassuolo approfittando anche di Torino-Parma“.

22.00 – Cena in corso, è arrivato anche Zanetti. Per adesso ancora nessun premio.

21.55 – Jonathan a Sky Sport 24: “E’ stata una stagione importante per me, dove ho dimostrato il mio valore. E’ un momento difficile, dobbiamo dare tutto e dimostrare la nostra forza: la Lazio è un avversaria valida, sarà importante vincere per rimanere vicini all’Europa League. L’addio di Zanetti? E’ un momento di felicità per me e per lui, visto quello che ha fatto e dato per il calcio. E’ stato unico, cercheremo di ricordarlo vincendo domenica. La squadra è al 100% con Mazzarri, la società deve rimanere con lui perché Mazzarri è un vincente, tifo per lui e sogno l’Europa. L’anno prossimo possiamo vincere, Mazzarri ha il carattere giusto: quando qualcosa non va fa di tutto per correggerlo subito, poi sono sicuro che verrà fatto un grande mercato. Obiettivi? Champions e scudetto”.

Premio Rami21.45 – Queste le parole di Adil Rami a Mediaset, a margine delle premiazioni per il Premio San Siro Gentleman: “Sono felice, ho dimostrato quello che posso fare. Ero un meccanico, il resto lo lascio al destino. Ci sono tante parole sui giornali, ora sono a Milano, sto bene qu: il Milan ha il mio destino nelle sue mani. Nesta era il mio idolo, per questo ho scelto il 13 come numero di maglia. Sto bene con Seedorf, mi ha fatto sentire la sua fiducia e per me è importante perchè sono un ragazzo sensibile. Quando sono arrivato per me era un momento delicato, difficile, ma ho sempre avuto e avrò sempre una voglia incredibile di dimostrare che non sono finito. E’ stata una stagione difficile, sono un po’ stanco, ma mancano ancora due partite per andare in Europa League. Questo è stato il derby più vero che abbia giocato, l’ho detto anche a Mexes, è stato incredibile. In nazionale ho fatto due anni da titolare. Ho avuto un problema extra sportivo, ma sono giovane e posso trovare ancora posto con la Francia“.

Kakà Gentleman21.30Ricky Kakà è stato intervistato a Sky Sport 24: “E’ stato un anno speciale per me, sono molto contento di quel che ho fatto. Certo, sarebbe meglio per tutti se anche il risultato collettivo fosse stato così positivo. Un anno speciale. Seconda punta? Diciamo che stiamo trovando la posizione giusta con Seedorf, ho giocato a sinistra, destra, adesso più avanti. Dove ha bisogno la squadra, cerco di dare una mano alla squadra per il bene di tutti. Europa League significa un obiettivo importante. Tutti i giocatori del Milan sono competitivi. Anche se non è l’ideale per una squadra come il Milan, l’Europa League è una meta da raggiungere. Convocazione in Brasile? Mi dispiace, ma non sono triste perchè ho fatto tutto quello che potevo per andare al Mondiale. Scolari è stato molto coerente, mi sarei sorpreso del contrario. Mi dispiace, ma non sono triste. Futuro? Sono felice qui, penso al futuro prossimo e cioè alle prossime due partite. Poi ho un contratto e sono felice qui. Seedorf? Sentiamo anche noi le voci, non sappiamo quel che succederà. Siamo con lui, cerchiamo di finire raggiungendo l’Europa League. Favorite al Mondiale? Vedo Brasile, Spagna, Germania. Poi subito dopo Italia, Argentina, Inghilterra, Portogallo, tutte nazionali con storie importanti al Mondiale. La mancata convocazione di Robinho? Lui aveva più il dubbio di esserci. Ci è rimasto male, ma è soddisfatto di quel che ha fatto. Incontro con Falcao? E’ un grande, siamo diventati amici. Mi ha raccontato la sua storia a Roma, il mancato arrivo all’Inter. E’ sempre bello sentire queste cose. Lui è stato un grandissimo giocatore quando il mercato non era ancora aperto come oggi. Mi ha trasmesso motivazioni importanti in vista del finale di stagione. Vecchi contatti con l’Inter? Ci sono state tante voci, ma mai qualcosa di concreto. Ho sempre avuto un buon rapporto con Moratti, che aveva sentito mio papà. Ma ho sempre detto che per tornare in Italia sarei tornato solo al Milan. Giocatore più forte? Ronaldo, il brasiliano, un giocatore fortissimo. Tatuaggi? Io non ho alcun tatuaggio, direi di pensarci bene perchè rimarrà tutta la vita. Io non penso oggi a fare l’allenatore, non so in futuro. Gol più bello in carriera? Quello col Manchester United in Champions, ma anche uno contro l’Argentina a Londra. Balotelli? Lui in Nazionale ha sempre fatto molto bene. L’allenatore sa gestirlo e sono convinto che farà un bel Mondiale“.

21.15 – Le parole di Abbiati a SpazioMilan.it, VIDEO

20.50 – E’ appena arrivato Christian Abbiati.

20.35 – Bedi Moratti a Sky Sport 24: “Nessuno come Zanetti merita il premio di questa sera, è una persona straordinaria per lealtà, rispetto ed amore verso i colori nerazzurri: sono felice per lui. Noi gli vogliamo bene e viceversa, ha fatto la storia dell’Inter per più di 20 anni. E’ un momento difficile, ma ne abbiamo passati altri: dopo anni così così, ne abbiamo trascorsi di bellissimi. La mia speranza è quella di tornare a vedere l’Inter vincente di qualche anno fa. Thohir è una persona per bene, lavorerà sicuramente per rinforzare l’Inter. Spero ci sia sempre serenità, i giocatori sono tranquilli e credono all’Europa League: ci aspettiamo che giochino come sanno”.

20.25 – Raffaele Rubino (Novara) ha appena varcato il Marriott di Milano. Queste le sue parole a Sky Sport 24: “Sono felice di ricevere questo importante premio, sono il capitano e vado sempre in campo per dare un buon esempio. L’Empoli ha un ottimo organico, è molto collaudato. Anche se la squadra della Serie B che quest’anno mi ha più sorpreso è il Crotone, soprattutto per il gioco espresso”.

20.22Per l’Inter, arrivata Bedi Moratti. Grande attesa per Zanetti.

20.20 – Per la prima volta dalla nascita del Premio, verrà assegnato a Javier Zanetti l’ormai famosa Torre di SanSiro in versione Platino per ricordare una carriera indimenticabile e ricca di vittorie con la maglia dell’Inter, ed esempiostraordinario per tutto lo sport.

20.15 – Per la terza stagione consecutiva, inoltre, una giuria di giornalistiUSSI assegnerà il Gentleman serie B nel nome del compiianto Piermario Morosini, tra i tutti i Capitani delle squadreimpegnate in una lunga e difficile stagione. Premio che dopo Ogbonna (Torino), Zambelli (Brescia) quest’anno vedrà vincitore Raffaele Rubino (Novara).  Tutti e tre i giocatori saranno presenti alla serata.

20.10 – Confermata, con soddisfazione di tutte le parti, anche il Gentleman Lega Pro assegnato dalla Presidenza della Lega Pro, quest’anno al Presidente del Castel Rigone, il noto imprenditore Brunello Cucinelli.

20.05 – Presenza massiccia della stampa, compresi i corrispondenti dal Giappone.

20.00 – Per il Premio Gentleman Serie A 2014 i 3 finalisti, dopo più di 30.000 votazioni a livello nazionale, sono Kakà, Pirlo e Di Natale.

19.57 – I premi sono rivolti ad un giocatore del Milan, uno dell’Inter e ad un calciatore del campionato di Serie A, scelti direttamente dai tifosi di tutte le squadre.

19.55 – Questi i 4 rossoneri in lizza per un premio: Kakà, Abbiati (record di presenze come portiere nella storia del Milan), Taarabt (gol più bello della stagione) e Rami (rivelazione della stagione).

19.52 – Verranno  consegnati,  inoltre,  il  premio  per  il  miglior  gol  Milan  ed  Inter  della  stagione  2013/14,  incollaborazione con i canali tematici INTER CHANNEL e MILAN CHANNEL , i premi speciali Gentleman uomodi sport” e “Gentleman dello Spettacolo” a Diego Abatantuono.

19.50 – Premio speciale Gentleman alla Scuola Militare Teuliè, eccellenza di Milano e italiana,  dove i valoripositivi della correttezza , della lealtà e  del fair play sono parti integranti del percorso scolastico dei giovani.

19.48 – Il Premio Gentleman sosterrà quest’anno il progetto “IN CAMPO CON IL CUORE”, la campagna raccolta fondi per la diffusione dei defibrillatori nello Sport che vedrà la realizzazione di un convegno sull’uso del defibrillatore il 17 maggio alla Fondazione Aem di Milano e il 14 giugno nella cornice dello stadio Meazza di una esibizione della Nazionale Artisti TV, Comune Milano, Regione Lombardia Expo 2015, nell’ambito del “memorial Giovanni Marra” (www.incampoconilcuore.it).

19.45 – Il Gentleman è partner anche della mitica 100 KM DEL SAHARA 2014 dove sport, passione e rispetto per l’ambiente si fondono in una delle più affascinanti ed estreme maratone del mondo.

Marriott fuori19.40 – L’evento, nato nel 1996 da un’idea di Gianfranco Fasan e Federico Aloisi, è patrocinato dal CONI, FIGC, Lega Calcio Serie A,  Serie B, Lega PRO, A.I.P.S., USSI, GLGS-USSI Lombardia, Associazione Italiana Calciatori, A.C. Milan, F.C. Internazionale, FICTS, Fondazione Circolo della Stampa e Panathlon Milano.

19.35 – Conducono Serena Autieri e Massimo Caputi. Tra le madrine della serata Luna Voce, Miss Universo Italia 2013.

19.30 – Il resoconto del “Gentleman 2013“.

(Foto: SpazioMilan.it)

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl