Dalla rissa alle parole: Ibrahimovic-Onyewu, storia infinita

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ricordate la famosa rissa di tre anni fa, precisamente ai primi di novembre del 2011, fra lo svedese Zlatan Ibrahimovic e l’americano Oguchi Onyewu? Bene, non sono bastate le parole del fuoriclasse nordico nel suo libro Io sono Zlatan a chiudere la questione.

Pare che il difensore ex Milan abbia rilasciato una dichiarazione sull’accaduto e Ibrahimovic, ora al Psg, ha risposto in questo modo, parlando a Sports Illustrated: “Ho letto che lui ha parlato, e che ha la vera storia, che io non ho detto tutto. Quindi se ha qualcosa che non so, dovrebbe parlarne. Io mi ricordo quello che ho detto forse ho dimenticato qualcosa. Chi ha vinto? Penso nessuno, perché lui è un mostro. E’ grande come me ed è davvero forte, quindi non vedo un vincitore”.

Dopo l’episodio, nel mercato invernale di quella stagione Onyewu lasciò il Milan e si trasferì in Olanda, al Twente. Ibra si ruppe una costola e il Milan nascose il tutto, salvo poi venir fuori comunque dopo la pubblicazione del libro dello svedese, in cui spiegò come andarono le cose: finirono per terra e furono in venti a separarli.