Sei qui: Home » News » I derby con Mancini sulla panchina dell’Inter, i precedenti

I derby con Mancini sulla panchina dell’Inter, i precedenti

In qualità di allenatore dell’Inter, Roberto Mancini ha affrontato il Milan (che annoverava nella propria rosa Inzaghi) in dieci occasioni. Il bilancio, per il tecnico di Jesi, parla di quattro vittorie, un pareggio e cinque sconfitte. In occasione dell’ultimo derby, di scena domenica 4 maggio 2008, culminato con una quasi indolore sconfitta dei nerazzurri, protagonista fu proprio Pippo Inzaghi che, al 51′, di testa, su assist di uno splendido Kakà, anticipò i centrali nerazzurri e firmò il gol del momentaneo uno a zero.

Questi i precedenti del derby di Milano con Mancini allenatore dell’Inter.

24 ottobre 2004: Milan-Inter 0-0.
27 febbraio 2005: Inter-Milan 0-1 (74′ Kakà).
6 aprile 2005 (andata quarti di finale di Champions League): Milan-Inter 2-0 (46′ p.t. Shevchenko; 74′ Stam).
12 aprile 2005 (ritorno quarti di finale di Champions League): Inter-Milan 0-3 a tavolino (30′ Shevchenko).
11 dicembre 2005: Inter-Milan 3-2 (24′ rig. Adriano; 39′ rig. Shevchenko; 59′ Martins; 83′ Stam; 92′ Adriano).
14 aprile 2006: Milan-Inter 1-0 (70′ Kaladze).
28 ottobre 2006: Inter-Milan 3-4 (17′ Crespo; 22′ Stankovic; 48′ Ibrahimovic; 50′ Seedorf; 69′ Materazzi; 76′ Gilardino; 91′ Kakà).
11 marzo 2007: Milan-Inter 1-2 (40′ Ronaldo; 55′ Cruz; 75′ Ibrahimovic).
23 dicembre 2007: Inter-Milan 2-1 (18′ Pirlo; 36′ Cruz; 63′ Cambiasso).
4 maggio 2008: Milan-Inter 2-1 (51′ Inzaghi; 56′ Kakà; 76′ Cruz).

LEGGI ANCHE:  Anteprima "Stavamo bene insieme", Ambrosini da brividi sul Milan!

L’ultima volta.
E’ la terzultima giornata di campionato. Il Milan è costretto a vincere, per proseguire la corsa quel quarto posto valido per l’accesso ai preliminari di Champions League, mentre l’Inter, in caso di vittoria, si aggiudicherebbe lo scudetto. Gli uomini di Carlo Ancelotti partono con il piede giusto, prendono il controllo delle operazioni e, nel primo tempo, mancano più volte il vantaggio: Inzaghi spreca tre nitide palle gol. Gol sbagliato, gol subito? No, per lo meno in questo caso. Eh, già, nella ripresa, i rossoneri continuano a creare azioni e, al 51′, Inzaghi supera Rivas e deposita in rete un cross morbido e preciso sfornato da Kakà: uno a zero Milan. L’Inter subisce il colpo e, al 56′, il Diavolo segna il 2-0: Vieira perde palla in prossimità della propria trequarti, Kakà ne approfitta e batte Julio Cesar con un preciso diagonale. Con la forza della disperazione, l’Inter prova a reagire. Il gol di Cruz, al 76′, su punizione, a causa di un Kalac poco attento e poco reattivo, rappresenta però una semplice illusione. Il Milan vince e scavalca (anche se in maniera momentanea) la Fiorentina, mentre l’Inter è costretta a rimandare la festa scudetto.