Ricordi rossoneri, 6 gennaio: l’addio a Gipo Viani

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il 6 Gennaio 1969: la scomparsa di Giuseppe “Gipo” Viani  Il calcio italiano perdeva a Ferrara, alla giovane età di 60 anni, proprio Gipo Viani. Dopo una carriera da giocatore, nel ruolo di centrocampista come ricorda Football Data, con le maglie di Treviso, Inter, Lazio, Livorno, Juventus e Siracusa, Viani iniziò ad allenare nella città siciliana, guidando poi anche Benevento, Salernitana, Lucchese, Palermo, Roma, Bologna, Milan, Genoa e Udinese.

Soprattutto il Milan, con cui vinse 2 Scudetti (1956-57 e 1958-59) e con cui raggiunse la Finale di coppa dei Campioni nel 1958 a Bruxelles contro il grande Real Madrid di Di Stefano. Da direttore tecnico, fu tra i protagonisti della prima vittoria della coppa dei Campioni di una squadra italiana, sempre il Milan nel 1963 a Wembley contro il Benfica e con Nereo Rocco in panchina. Terminò la sua carriera come direttore sportivo del Milan, dove fu l’artefice degli acquisti, tra gli altri, di Sormani e Schnellinger. Viani passò alla storia per il suo nuovo sistema di gioco, conosciuto come “Vianema”, in cui si prevedeva l’assenza dell’attaccante centrale che fungeva da libero.

(Fonte: acmilan.com)