Borriello e l’addio al Milan: “Non volevo andare via, non ho mai perdonato Galliani per quella minaccia…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Protagonista della trasmissione 9 – Storie di Bomber in onda su Premium Sport, Marco Borriello, intervistato da David Trezeguet ha rivissuto tutta la sua carriera. Ovviamente anche il passato al Milan, dalla grande annata con Leonardo, fino all’addio turbolento nel 2010 quando arrivò Ibrahimovic: “Il Milan quell’estate poteva prendere Ibrahimovic e Robinho ma aveva bisogno di liberarsi di due stipendi importanti che erano il mio e quello di Huntelaar. Io però non volevo andare via, perchè avevo conquistato la fiducia di tutti dopo un periodo difficile, infatti non gliel’ho mai perdonato a Galliani. Anche se con il senno di poi anche io se fossi stato nei panni di Galliani avrei puntato su Ibra. Loro però me lo comunicarono in maniera sbagliata perché mi minacciarono di escludermi dalla lista Champions. Mi trattarono male e con orgoglio mandai tutti al Diavolo e firmai per la Roma…”.