Novembre 1997, il Milan scopre Sheva. Il rapporto di Galbiati: "Giocatore emergente, sono impressionato. E' da Milan"

Novembre 1997, il Milan scopre Sheva. Il rapporto di Galbiati: “Giocatore emergente, sono impressionato. E’ da Milan”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Proprio oggi 41enne, Andriy Shevchenko folgorò gli addetti ai lavori del Milan la notte del 5 novembre 1997: Barcellona-Dinamo Kiev 0-4. Gli basta poco più di mezz’ora: il suo tris stende i padroni di casa. Un uomo, solo, fa gelare il Camp Nou. Italo Galbiati, storico assistente di Fabio Capello, è in tribuna per stilare un rapporto sul giovane ucraino. La valutazione recita, testualmente, così:

“Giocatore fortissimo fisicamente , veloce, rapido nel dribbling. È in possesso di fantasia, calcia bene con entrambi i piedi, fa gol. Forte nel gioco di testa. Gioca su tutto il fronte d’attacco, sa chiamare la profondità come pochi giocatori. Considerando la giovane età sono rimasto impressionato per la sua facilità di gioco. È un giocatore emergente.

Superfluo aggiungere altro: È DA MILAN” 

 

Fonte: chiamarsibomber.com

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy