Mihajlovic e Galliani da Silvio, ad Arcore vicinanza all’allenatore

ARCORE SERA
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Per avere la conferma di un Silvio Berlusconi molto più vicino e interessato al Milan rispetto al recente passato basta approfondire il summit andato in scena ieri sera ad Arcore ed organizzato dallo stesso presidente rossonero. I convocati erano Adriano Galliani e Sinisa Mihajlovic, con l’obiettivo comune di fare il punto su problemi e polemiche emerse dopo le prime due giornate di campionato. L’estate in giro per il mondo è stata positiva, a parte la pessima parentesi dell’Audi Cup, soprattutto non faceva presagire un fine agosto-inizio agosto così nero. Il mercato, importante e dispendioso, non ha regalato il sogno Ibra né un centrocampista di qualità: chissà se nel menù l’allenatore serbo ha manifestato delle perplessità a riguardo alla società. A Firenze e poi contro l’Empoli il gioco non si è quasi mai visto, le prestazioni sono state insufficienti: Berlusconi si aspettava cose ben diverse, migliori. Ma nonostante questo a Villa San Martino ha ribadito il suo sostegno all’allenatore, svela il Corriere della Sera. Un punto di confronto importante si sarà ovviamente fondato anche sullo sfogo del mister nel post Mantova-Milan, dove ha apertamente criticato le seconde linee per lo scarso rendimento. Lo spogliatoio non può essere sereno, adesso però è l’ora delle soluzioni per il bene della squadra: c’è un derby da preparare.