Lo dicono i numeri negli anni: dopo la sosta di ottobre è un Milan nuovo e vincente