Palermo, vincere per cambiare marcia. E dimenticare il precedente di San Siro