Tra le cessioni necessarie e la nostalgia del Milan di Berlusconi