Tridente da Champions e gerarchie fisse, Montella si gode l'attacco in attesa degli infortunati