Prestigio e supremazia ma non solo: vincere per eliminare l'Inter dalla corsa Champions