Il Milan dei giovani gioca da "vecchio": squadra vera, ma per la Champions serve di più