Max: “Quanta tensione, ma ormai ci siamo”

Dovremmo riuscire a farlo questo punto: siamo al 99,9%, siamo messi bene. Speriamo di arrivare già sabato a Roma“. E’ stanco, ma felice Massimiliano Allegri dopo il sofferto match di S.Siro col Bologna: “Dovevamo chiudere prima, non l’abbiamo fatto e poi si è anche fatta sentire la tensione. Ma queste partite è importante vincerle“.

Anche se manca il sigillo della matematica, c’è spazio per parole che sanno già di bilancio stagionale: “Sono arrivati giocatori con caratteristiche diverse, sicuramente nella seconda parte di stagione la squadra ha sofferto molto meno ed ha concesso poco perché tutti hanno lavorato in funzione anche di non prendere gol e di giocare in modo diverso. Non abbiamo solo la miglior difesa del campionato, ma anche il secondo attacco del campionato“.

E a proposito di chances del Milan di tornare altamente competitivo anche in Champions, Allegri ha ricordato che l’edizione di quest’anno: “L’abbiamo giocata con una rosa ridotta, quelli che sono arrivati a gennaio non potevano farla. Poi credo che il Milan abbia giocatori per giocare ad alto livello in Champions. Quando il campionato sara’ finito vedremo il resto“.

E sul futuro di Pirlo, il cui contratto e’ in scadenza (come pure quello di Seedorf): “E’ un grande campione, ha avuto un’annata sfortunata. La società si è mossa bene, chi ci ha dato una mano, chi è arrivato si è integrato bene. Del mercato ne parleremo dopo“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy