E’ l’ora degli scambi: Mexes o Robinho per Taarabt. Su Santon…

Se l’arrivo di Alex non ha escluso la permanenza di Rami, lo stesso discorso non vale per Menez. Il francese è atteso mercoledì a Milano e giovedì effettuerà le visite mediche, ma il suo acquisto è stato fatto prevedendo almeno un addio: in sostanza quello di Taarabt, senza considerare le diverse situazioni di Robinho, Saponara e Birsa. La delicata situazione di Kakà però ha spiazzato lo stesso Milan, che potrebbe essere costretto a modificare i propri piani.

E’ da qui che nasce una strana idea di mercato. Se Ricky dovesse lasciare, Taarabt tornerebbe vicino anche se il QPR non vuole concedere sconti per il marocchino: 7 milioni erano e 7 milioni rimangono, a maggior ragione dopo la promozione in Premier. Troppi per i rossoneri, al di là della permanenza o meno di Kakà. Ecco, dunque, l’ipotesi studiata dal Diavolo, secondo il Corriere dello Sport: offrire alla squadra inglese uno tra Mexes e Robinho, magari entrambi, sperando possano essere delle soluzioni gradite per abbassare il prezzo di Adel. Una trattativa poco sensata, ma chissà: difficilissimo, comunque, immaginare vada a buon fine. Anche Honda non è al sicuro, non per una sua richiesta ma al contrario perché non sembra far impazzire Inzaghi.

In chiusura, spazio ad un altro possibile scambio: Santon al Milan e Niang o Constant al Newcastle, scrive Tuttosport. A dimostrazione che liberarsi dei tanti esuberi sarà una bella impresa.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy