Rivoluzione Milan: Bertolacci per il centrocampo ma attenzione alla missione in Argentina. Il punto

Sarà un’estate di rivoluzione quella rossonera che, al di là delle vicende legate alla cessione della società, dovrà necessariamente portare molti cambiamenti nella rosa. Servirà una sessione di mercato molto attiva per scongiurare l’eventualità della terza stagione consecutiva lontana dall’Europa, controproducente per il morale dei tifosi e per le casse della società. Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, Adriano Galliani è già al lavoro per destreggiarsi tra cessioni, contratti in scadenza e giocatori in entrata.

Il punto di partenza del mercato saranno i tanti addii estivi perché, per motivi di varia natura, dopo i saluti di Robinho e Saponara sono segnalati molti giocatori in uscita. Non rientrano più nei piani rossoneri Pazzini, Matri, De Jong, Mexes, Noerino, Birsa, Muntari, Agazzi, Zaccardo, Albertazzi, Alex ed Essien. Con i molti milioni risparmiati sugli ingaggi, il Milan potrebbe avere un tesoretto buono per rinforzare la squadra del prossimo anno.

LEGGI ANCHE:  Milan infuriato con Bakayoko: pronta una mossa a sorpresa

Il reparto che ha più bisogno di rinforzi è il centrocampo, dove l’obiettivo numero uno è Andrea Bertolacci del Genoa, senza però trascurare l’ipotesi di Daniele Baselli, già trattato in inverno con l’Atalanta. Occhi attenti anche alla situazione di Astori, che potrebbe rientrare nei piani rossoneri in caso di mancato riscatto della Roma, mentre in attacco si vocifera sul nome di Gabigol, classe ’96 inseribile nell’operazione di Alex con il Santos. Negli ultimi giorni, inoltre, alcuni emissari milanisti si sono visti in terra argentina per visionare il big match tra River e Boca: sul taccuino il centrocampista Kranevitter e l’attaccante Driussi.

Sei qui: Home » Copertina » Rivoluzione Milan: Bertolacci per il centrocampo ma attenzione alla missione in Argentina. Il punto