Sei qui: Home » News » La Stampa: Montella riaccende la polemica su Juve-Milan

La Stampa: Montella riaccende la polemica su Juve-Milan

Era il 10 Marzo quando a Torino, allo Juventus Stadium, andava in scena Juventus-Milan. Una partita che ha fatto molto parlare di sé, non tanto per il gioco espresso dalle due squadre, ma per le polemiche arbitrali scaturite con il rigore assegnato e trasformato da Dybala a tempo ormai scaduto. A quasi tre settimane dall’episodio, la polemica è ancora viva.

Ieri, alla cerimonia di premiazione per la Panchina d’oro 2016, allenatori e arbitri si sono incontrati. Proprio a quest’ultimi, all’oscuro da taccuini e telecamere, Claudio Ranieri ha tenuto una lectio magistratis per approfondire alcuni argomenti. Pare che, come riporta La Stampa odierna, questo incontro sia servito a Mister Montella per tornare sull’argomento Juventus.

Le accuse rivolte da Vincenzo Montella, sembrano non riguardare tanto il rigore assegnato a tempo scaduto, ma in particolar modo l’atteggiamento dei giocatori juventini. “Un atteggiamento che-come dice il tecnico ex viola-porta i giocatori bianconeri a protestare in massa senza ricevere alcun provvedimento disciplinare, mentre Romagnoli-dice ancora Montella- è stato ammonito alla prima protesta“. Non si è fatta mancare la risposta degli arbitri, i quali vorrebbero un atteggiamento più costruttivo sul terreno di gioco, limitando le proteste e delegando il solo capitano a parlare con il direttore di gara. Un invito, quindi, rivolto a tutti i club e a tutti gli allenatori, un modo per smorzare questo tipo di polemiche che senza un intervento tecnologico importante non avrà mai fine.