Ancelotti-bis, perché sì e perché no di un ritorno alle origini