E se fosse il 4-2-3-1 il modulo giusto per il nuovo Milan?