“Una vittoria per restare in vetta”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Archiviata la grande prestazione in Champions League contro l’Arsenal, il Milan è pronto a riprendere il suo cammino in campionato per consolidare il primato in classifica. Il prossimo avversario dei rossoneri sarà il Cesena di Mister Arrigoni, reduce dalla sconfitta esterna contro la Lazio. Per la trasferta in terra romagnola, Allegri ancora una volta dovrà fare i conti con assenze pesantissime, in primis quelle di Pato, Nesta, Boateng, Seedorf e Mexes. Queste le dichiarazioni appena rilasciate dal Mister nella conferenza stampa della vigilia.

SULLA SFIDA CONTRO IL CESENA: “Le motivazioni per la partita di domani devono essere uguali o di più rispetto a quelle con l’Arsenal. Domani è la partita che anticipa lo scontro diretto. Loro davanti hanno una coppia di giocatori di medio-alto livello, sono bravi nelle ripartente, hanno qualità, in casa aggrediscono e non ti fanno giocare. Se non faremo una partita con concentrazione, troveremo delle difficoltà. Sono una squadra che crea molti problemi”.

SUGLI INFORTUNATI: “Nesta ha un ginocchio che fa le bizze: ci sarà con la Juve. Pato ha un affaticamento muscolare, inutile rischiarlo a Cesena, aveva fatto due buoni allenamenti ma ho preferito lasciarlo a casa così da prepararsi meglio. Boateng idem. Sapevamo che saremmo andati incontro a questo, in quanto abbiamo forzato i tempi di recupero. Mexes tra 3-4 giorni sarà a disposizione. Boateng e Pato li stanno valutando i medici, spero di averli a disposizione con la Juve”.

SULLA FORMAZIONE: “Antonini ha fatto una bella partita, ma Mesbah è in vantaggio. Giocherà Ambrosini al posto di Van Bommel e Muntari farà il suo esordio con la maglia del Milan. In attacco devo ancora decidere”.

SUI SINGOLI: “Robinho ha fatto la miglior prestazione di quest’anno. Ha avuto dei problemi, sta ritrovando la condizione mentale e fisica. Emanuelson è un grande professionista. Avere un giocatore duttile è molto importante per la squadra. E’ stato criticato, ho sbagliato anch’io nel giudicarlo. Ha fatto delle buone partite, non si valuta in una sola giocata. Ha grande tecnica, è lineare e perde pochi palloni. Se da trequartista facesse quelle giocate che fa da centrocampista le sue prestazioni sarebbero migliori. Nocerino? Ha fatto  una buona partita anche a destra. Giocando a sinistra giocava troppo da punta. Sulla destra ha fatto bene”.

SULLE DICHIARAZIONI DI CONTE: “Non mi hanno dato fastidio, io ascolto. Gli arbitri sono molto bravi. Le decisioni da una parte e dall’altra si compensano. Non credo al condizionamento degli arbitri, che sono sempre molto professionali. Da parte mia c’è grande fiducia per il loro lavoro. Anche io posso sbagliare a fare la formazione, i cambi; anche loro possono sbagliare. La Juve sta facendo grandissime cose, sono potenzialmente ancora primi”.

SULLE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE: “Noi cerchiamo di fare il massimo in tutte e tre le competizioni. Berlusconi e Galliani mi hanno messo a disposizione una rosa di 33 giocatori. Dobbiamo fare il massimo per lottare e vincere. Le parole di fiducia del presidente fanno sempre piacere. Mi confronto settimanalmente con lui, siamo contenti della sua vicinanza”.

 

 

 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook