Lo Monaco (ad Genoa) non ha dubbi: "Acerbi andrà al Milan"

Lo Monaco (ad Genoa) non ha dubbi: “Acerbi andrà al Milan”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La nuova coppia centrale rossonera comincia a delinearsi. A inizio settimana, senza Nesta e Thiago Silva la difesa del Milan sembrava pronta a un stagione da imbarcate. A metà settimana, con un Thiago Silva in più e le parole di Lo Monaco a sbloccare l’affare Acerbi, i tifosi rossoneri possono tirare un sospiro di sollievo. E’ infatti proprio il nuovo amministratore delegato del Genoa, Pietro Lo Monaco, a fissare i termini della trattativa: “Una volta riscattato dal Chievo, il giocatore andrà al Milan”.

Parole che, almeno per il momento, lasciano dormire sonni tranquilli. Dopo la stagione disastrosa di Mexes, il Milan aveva l’obbligo di puintare su un nuovo centrale da poter affiancare a Thiago Silva in modo tale da poter crescere e formare, insieme al brasiliano, una coppia da Milan. Perchè Acerbi, ad oggi, ai più, non pare essere ancora “da Milan”. “Su Acerbi, -continua l’ad rossoblu-, c’è un’intesa ma dobbiamo ancora definire la comproprietà col Chievo. Una volta riscattato, andrà al Milan”. Intanto il nuovo direttore del grifone smentisce un possibile interessamento dei rossoneri per un alto centrale di difesa genoano, Granqvist, svedese classe ’85: “Galliani non me lo ha chiesto, ha richieste dall’estero”.

Thiago Silva-Acerbi, ecco svelata nel giro di due giorni la nuova coppia di centrali rossoneri. Il primo, dopo le voci di mercato di questi giorni, pare intenzionato a restare per poter ancora lottare per traguardi europei con la maglia del Milan; il secondo, italiano classe ’88, rappresenta un giovane in prospettiva che potrà dire sicuramente la sua. Ma con un Thiago Silva in più come compagno di reparto, sarà tutto più facile.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy